martedì 26 maggio 2015

Report "L'Eroica in moto 2015" 22-23-24 maggio


Bene, eccoci giunti alla 4^ edizione di questa bellissima manifestazione, la più numerosa, la più bagnata, si, perchè dal venerdì alla domenica la pioggia non ci ha mai risparmiato!

Sono partito venerdì mattina su myR100GS con mia moglie diretto verso località Fontebussi dove eravamo alloggiati, in pratica tutto il viaggio è stato fatto sotto l'acqua così come il trasferimento a Gaiole in Chianti dove abbiamo accolto i partecipanti per la registrazione, davvero un bel Team quello dell'Eroica 2015 con la famiglia Leggieri al completo e gli altri collaboratori.

Fin dall'inizio abbiamo capito che sarebbe stata una giornata lunga, ci arrivavano infatti notizie da chi addirittura era partito mentre nevicava e chi comunque tra pioggia incessante, blocchi sul percorso dovuti ad incidenti e/o traffico era molto indietro sulla tabella di marcia, fatto sta che fin dopo cena ha continuato ad arrivare gente.

Complimenti, complimenti a tutti quelli che non si sono tirati indietro come alla partecipante tedesca che si è fatta 800Km in un solo giorno, ai 2 ragazzi che hanno avuto un incidente e sono comunque arrivati, uno con la mano ingessata, ci voleva davvero tanta passione per sfidare un meteo inclemente così come è stato tutto il weekend.

La mattina alla partenza nonostante strade bagnate, cielo coperto e pioggerellina a tratti, lo spettacolo era sempre lo stesso, centinaia di moto di tutti i tipi con le "epiche" ovviamente a farla da padrone, bellissima la Special su base Guzzi del dakariano Bruno Birbes, la BMW dakariana di Donato Benetti, la Cagiva del grande Ciro De Petri presente con la sua immacolata tuta bianca da gara, il gruppo dell'Eroica a 50cc con dei cinquantini favolosi, i sidecar, la Guzzi storica, la R80G/S di Fabio & Anna appena tornati dall'America latina, insomma: di tutto di più!.....


Sono partito verso le 9:30 con il solito gruppo Peruzzi decimato dalla pioggia e con Bruno & Donato sulle loro splendide cavalcature, devo dire che anche con il brutto tempo il paesaggio ha un bel fascino, nuvole nere e grige ed i campi verdi formavano un bel contrasto, come sempre abbiamo fatto le solite soste per le foto ed il pranzo alla botteghina di Lucignano, poi di nuovo in moto, con la pioggia ovviamente!


Il pomeriggio mi sono concesso anche un "pic nic" al volo finendo per un'imbarcata della ruota posteriore su un morbido prato, niente di che, c'è anche un video a provarlo, grande mia moglie che non si è scomposta minimamente, durante il percorso sono però state diverse le moto che per un po' di fango o qualche buca piena d'acqua sono scivolate a terra, tutto fortunatamente senza danni al pilota ed eventuale passeggero.

Al pomeriggio ho tagliato parte del percorso per arrivare dritto in albergo,  ormai eravamo belli fradici, determinante è stato il termosifone del bagno della camera che ci ha permesso di asciugare il tutto in tempo per la cena visto che avevamo un solo cambio.

Andrea al sabato si è fatto un ulteriore tour de force per consegnare le T-shirt a tutti gli eroici che hanno completato il percorso, non meno eroico è stato il rientro in albergo: 15Km al buio tra pioggia e nebbia, ho visto la camera come una "terra promessa"!


La domenica ci siamo fatti individualmente un comodo trasferimento verso Castiglion Fiorentino, patria del compianto Fabrizio Meoni dove abbiamo visitato la mostra/museo a lui dedicata e l'officina Steel, poi scortati dai ragazzi del locale moto club siamo andati a pranzo, sicuramente la migliore mangiata del weekend! Toccante il momento in cui la moglie di Meoni ci ha ringraziato per la presenza, tutta la sua famiglia ha pranzato con noi e non ci poteva essere più bella conclusione di questo meraviglioso weekend, dove il brutto meteo non ha fatto altro che rendere ancor più eroico l'evento!

Un grande grazie va come sempre a Andrea Leggieri (e questa volta anche alla sua splendida famiglia), a tutto il Team dell'Eroica, alla filarmonica di Gaiole, a tutti i partecipanti, ma soprattutto a mia moglie che mi ha seguito ed aiutato in ogni frangente. Nonostante questa sia già la quarta edizione c'è ancora spazio per migliorarci, è mancato forse al sabato un momento di comunicazione in cui ricordare e premiare in un qualche modo tutti coloro che, ognuno a modo suo, hanno reso grande l'evento, ci penseremo per il prossimo anno, prometto!

Siamo arrivati alla fine, appuntamento quindi al prossimo anno per l'Eroica ed al 13 giugno (o al 27) per chi ancora non fosse sazio di strade bianche toscane. Ricordo poi per chi ha una GS i GS Days del 19-20-21 giugno, appuntamento da non mancare assolutamente!

Sotto alcune foto dell'evento: