lunedì 22 agosto 2011

Donne e motori, gioie e dolori!....

....beh! A dir la verità non è proprio così, almeno nel mio caso, anzi, mia moglie mi è sempre vicina, anche quando per qualche problema alle mie moto mi rattristo così come potrebbe fare un bimbo piccolo e stasera mi è successo.

Forse nel post precedente sono stato troppo ottimista, infatti lo stelo destro della forcella ha ripreso a perdere olio copiosamente, oppure non ha mai smesso, nonostante il "pronto intervento" di Alberto Peruzzi la mattina del 6 agosto (vedi immagine a sx) nel quale abbiamo cambiato il paraolio, la perdita perdura e sono stato costretto a lasciare la moto in garage in attesa che il personale di Peruzzi Moto la smetta di godersi le meritate vacanze al mare e torni in quel di Castelfiorentino.

C'è da dire che la forcella l'abbiamo presa usata in Germania ed inconvenienti del genere vanno messi in cantiere, farsi una moto con ricambi totalmente nuovi con la politica che fa oggi BMW sulle moto Classic sarebbe proibitivo per i costi e quindi......

Insomma, in sostanza avrei tre moto in garage, ma la Caponord domani la porto in "clinica" a Noale per un robusto tagliando in vista dei 100.000Km (immaginate la goduria del viaggio da Livorno a Noale e il ritorno in treno con queste temperature), la R100GS è "kaput" per la forcella, la R80G/S resiste invece stoicamente nonostante una perdita d'olio dai tamponi sinistri dei tubi delle aste, niente che mi possa impedire di prenderla ed è con quella quindi mi farò un weekend al fresco in montagna.

In fin dei conti come mi diceva Alberti, il Capo Progetto della Caponord, "gli scooter si prendono per necessità, per muoversi da un punto A a un punto B, le moto per gioco, per divertimento, per passione", non è quindi la fine del mondo, ma a me girano comunque, uuuuhhhhh se girano! :-)